Passeggiando tra i Maestri profumieri…

Ancora un video…

E poi le foto…

 

Annunci

8 thoughts on “Passeggiando tra i Maestri profumieri…

  1. Io non vedo maestri, solo profumi, quindi il titolo è sbagliato hihihihihi
    meglio “passeggiando avvolto dai miasmi di troppe essenze”
    Che ne dici?? Decisamente meglio, hai ragione!!
    Bravo, vedo che finalmente hai scattato parecchie foto.
    Dolce notte notte notte. Pat

      1. Sì, ho visto il video. Molto bello, mi piace soprattutto l’immagine con i piumini rossi, perché mi fa pensare alla morbidezza, alle coccole, al calore…
        ciao ciao.

  2. Mi sa che dopo quest’intervento, unito all’ultimo sul tuo bellissimo blog, scriverai il mio nome sul libro nero dei disturbatori seriali, pur con le ovvie differenze rispetto al tuo articolo sul valore del moderno nell’architettura, ritengo che anche nel caso dei profumi i problemi e punti di vista siano molto simili, nel caso dei profumi sembra addirittura capovolto il problema, al punto che i produttori sembrano concentrarsi più sull’immagine del prodotto che al prodotto stesso, ogni anno i designers sembrano più concentrati a cambiare il contenitore rispetto al contenuto, capisco che sia una regola del marketing per attrarre sempre di più nuovi clienti, quindi una forma del contenitore di profumo può fare e sicuramente fa la differenza, ma si ricade nel dramma della prevalenza dell’estetica rispetto al contenuto, questione che era valida anche parlando di edilizia, nel caso del profumo, essendo un mercato che richiede cambiamenti molto più ravvicinati,nel tempo, a carattere annuale, sembra che il problema sia molto più evidente ed accentuato. Nello specifico oserei dire che se dipendesse da me, lascerei invariato nel tempo sia l’involucro che il contenuto di quei profumi di successo nel corso del tempo es. Chanel N°5 , che è da un sacco di anni che è sempre lo stesso sul mercato, cercherei di lasciare anche l’involucro invariato in modo da lasciare un’imprintig sia visivo che olfattivo inequivocabile, mentre per i profumi più di mercato con vita più breve forse è saggio e giusto cercare di accattivare ed attrarre i clienti con variazioni almeno visive, devo ammettere che i designers in questo campo si sono sbizzarriti alla grande, perchè il tipo di prodotto consente alle menti più fantasiose di ricercare e trovare forme accattivanti, l’unica cosa che detesto nel mondo dei profumi è il tipo di pubblicità che quasi tutte le case mettono in essere, frasi in lingue quasi sempre straniera con una voce appena appena soffiata in modo che almeno secondo me il 90% di chi l’ascolta non ne comprende il senso ne il verbo. Ciao carissimo alla prox.

    1. In effetti parlando con esperti del settore dei profumi, il lato puramente economico spunta fuori, tanti profumi ma senza delle vere novità. Tra l’altro un profumo costa parecchio, perlomeno quello più conosciuto e quindi c’è senz’altro parecchia speculazione. Non sono un esperto nel settore e quindi non posso giudicare. Ma da un puro punto di vista estetico, devo dire che c’erano delle bellissime confezioni e vetri di Murano particolarmente belli e curati. Come da foto d’altronde. 🙂

  3. Alan è un maestro!!!
    Nulla da eccepire nel suo intervento.
    Io non sto ad analizzare la psicologia di mercato,
    analizzo, se mi consenti, i tuoi scatti….
    Lo so , mi ripeto ma….tu hai quel tocco che a me fa impazzire!
    Molto molto belle….sei soave e intenso come un profumo che non passa mai di moda.
    Oserei dire che sei uno Chanel n°5!!!
    Nn ti si adddice dato che sei uomo ma hai capito il senso.

    Belle belle davvero.
    Il vetro poi mi ha sempre affascinato…non credo sia facile fotografarlo.
    Sei un fuoriclasse.
    Ciao Arthurino profumato.

    PS: a prescindere, tu sai che per me le foto che parlano, hanno un profumo appena le guardo. sarà questione di gusto, sarà perchè il vento si porta tante cose dietro…..
    sarà quel che sarà ma tu sai sorprendere il mio olfatto sempre.
    (caffè pagato????)
    buo cammino
    v.

    1. Oh mannaggia Ivana, vuoi per caso farmi arrossire a tutti i costi?

      GRAZIE e poi ancora GRAZIE per le tue graditissime parole, che tra l’altro vengono da un’artista come te che non ha nulla da invidiare da un fotografo professionista, ma tu lo sai, te l’ho sempre detto. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...