Lola.

Signori, vi presento Lola. Come potete vedere, lei è un po’ come Erzicovina delle Valli Ruspanti, c’ha classe, mica acqua fresca. 🙂

Annunci

82 thoughts on “Lola.

      1. @ Arthur

        Arriva il bastian contrario, cioè io, me stessa o me medesima
        Al cucciolone sta benissimo il nome Lola, da ancora di più l’idea del coccoloso morbidoso

        ‘giorno 🙂

      2. @ Patrizia: sì, in effetti Lola ci sta bene come nome, è una cucciolona invedente che ti salta sempre addosso e vista la mole ti lascio immaginare. Poi i Terranova hanno un problemino, sono sempre un bavosetti, per cui… 🙂

        Il Laika di Carla era inserito in un contesto letterario, ecco il perché.

        Ciao, buona giornata. 😉

      3. @ Arthur
        Si si, ho visto che Laika era nel contesto letterario di Carla, che è molto bello e per questo mi complimento con lei.

        Eh si, i terranova sono bavosetti, una nota negativa, ma si può sorvolare, sai che bello ruzzolarsi in un prato con uno di questi cagnoni e giocarci?? Spettacolare 🙂

  1. Nella Contrada delle Valli Ruspanti si è sparsa voce dell’arrivo alla Locanda di “Lola” una femmina bruna e caliente con la stessa classe di Erzicovina.
    Gli uomini parlano e scherzano senza abbassare lo sguardo dalla maniglia d’ottone sulla porta.
    Una lattina di birra vuota rotola sotto un tavolo e alle pareti un crocefisso pende leggermente storto.
    Lentamente la maniglia si abbassa, gli uomini come falchi in attesa di poggiare gli artigli sulla preda sono tutti in piedi.
    Lola entra nel locale ancheggiando come una cagna e fissa gli uomini uno ad uno per nulla intimorita dai loro sguardi, il crocefisso non pende più.
    La musica risuona cupa come il suono del mare dentro le conchiglie.
    Gli uomini docili come apostoli si sentono beffati in quel locale pieno di fumo e musica.
    Ad alta voce Giovanni dice che è sbagliato mettere il nome Lola ad un cane.
    Laika sarebbe stato meglio. 🙂

      1. @ Patrizia: hai fatto più che bene, benissimo direi, a far la parte di “bastian contrario”, il nome di questo terranova è proprio Lola e non si discute. La foto è bellissima (bravissimo Arthur!), il cane è stupendo … ho voluto solo giocare un po’ per non banalizzare il mio commento, ho fatto un largo giro e girando girando ho incontrato Giovanni che mi ha detto quella cosa del nome …. ‘nnaggia a lui 😦
        Appena incontro Giovanni glielo dico sai che si è proprio sbagliato: perchè la Lola è la Lola, tsè! 🙂 🙂

      2. Ma io non volevo fare il bastian contrario. Leggendo il tuo commento-gioco avevo capito che il cambio del nome era dovuto a come lo avevi strutturato 🙂

        Mettiamo in castigo Giovanni, all’angolo 🙂

  2. Ma in effetti assolutamente nessun problema tra noi due: le donne …. tra loro si capiscono “al volo” mica come gli uomini che hanno sempre bisogno di un “decoder” ! 😦
    Concordo nel mettere Giovanni all’angolo … e Lola di guardia che non ci scappi! 🙂 e noi due ci mangiamo una bella fetta d’anguria sedute comodamente ad un tavolino, pensa che fotografia che ne uscirebbe 🙂

    1. @ Carla e Patrizia: Wow, già vi vedo sedute con la Lola vicina che vi passate tutte e tre l’anguria, un morso ciascuna… che foto verrebbe, già me l’immagino!!! 😆

      Buona serata e un bacio a entrambe. 😉

  3. Patrizia ma quale macchina fotografica speciale… e dai che sei bellissima, e poi abbiamo Arthur che è un genio nei ritratti, verrai un capolavoro. Io ti porto un mazzo di fiori blu che con l’anguria stanno una favola…. 😉

      1. ‘nnaggia cosa sei! Senti hai visto la fotina di Arthur con la pianta di peperoncino in mano? Cosa si vede? Un piffero! Tu ti lasci fotografare con un bel fettone di anguria… ed è fatta! Mica vorrai gettare la spugna così…. 😦
        n.b.: e Arthur ci riesce ci riesce a fotografarti, quello ne sa una più del diavolo, fidati! 🙂

  4. Vuoi che ti fotografo io? 🙂 Però …. come si fa? 😦
    Arthur…. ‘nnaggia quando serve …. non c’è mai!
    Piuttosto… è lecito scompigliare così un post? Era partito così bene, adesso è off topic!
    sarà il caso darsela a gambe … ops, volevo dire uscire dall’ufficio e andare verso casa.
    Però non finisce qui sono pronta a riprendere questo discorso dopo cena …. a più tardi dunque!
    ciao Pat, a presto 🙂

    1. Beh il padrone di casa non c’è, io ero stata eletta guardiana in sua assenza quindi direi che va bene ahahhaha
      Ciao, a presto 🙂

      P.S. Difficilissimo che io mi faccia fotografare

      1. @ Patrizia e Carla: ero tentato di fare ancora “quello che non c’è quando serve…”, ‘nnagg… siete così tremendamente simpatiche che è un vero peccato interrompervi. Ma tornando a noi, ari_mannaggia, nessun problema a scompigliare i post, a me piace, peccato che non posso aprire un angolino dove si può chiacchierare soltanto, potrei venire accusato di plagio, per cui, chiacchieriamo dove ci pare che va bene lo stesso e… dicevo, tornando a noi, ‘nnagg… cara Pat, non è importante come si è, ma cosa si è, tra l’altro ho sempre detto che ormai io v’immagino a “modo mio”, nel senso che ho nella mia testa l’immagine di ognuna di voi che VOI stesse mi avete fornito, perché qui usiamo solo le parole e le parole alle volte contano più di qualsiasi immagine o foto che sia. Per me siete tutte belle, anzi, dippiù, dippiù. 🙂
        Detto questo, da buon amante dei ritratti, so che ognuno di noi ha un lato migliore, infatti non a caso quando mi diverto a fotografare qualcuno, quindi se non è una foto estemporanea, “rubata” o improvvisata, generalmente parlo molto con lui o lei che sia. Quando una persona parla, in genere si rilassa e tra una parola e l’altra, intanto io scatto e in genere i risultati sono ottimi.

        Quindi… poche scuse, ai posteri l’ardua sentenza.

        Ciao… continuate pure senza di me se avete voglia, vado, ci sentiamo più tardi. 🙂

      1. Se il padrone si accorge che la guardiana è latitante son guai!
        A volte dice che diventa “lucifero” e non vorrei che incappassimo proprio noi due tra le sue fauci. Adesso sarà andato a consumare settemila passi per cui siamo libere di scrivere sul suo blogghino.
        Di cosa vogliamo parlare? Attenta che è mezzanotte e girano brutti ceffi….

      2. Al padrone non facciamo sapere nulla…
        Se girano i brutti ceffi e lui diventa “lucifero” allora è un brutto ceffo pure lui, chiudiamogli la porta del blogghino ahahah

  5. Sai Pat c’è un suo commento (quello che riguarda tutte e due e ci manda pure un bacio Perugina) che ha una faccina con la bocca che si muove. Mi schiatto dal ridere a vedere come fa….
    Ma non è che mentre parliamo lui si è nascosto e magari ci fotografa pure? Ma te l’immagini…. non so te, ma io sarei in pigiama.

    1. Non ci deve nemmeno provare a fotografarmi, anche se insiste e già immagina
      come sono , dice lui….. chissà come mi vede poi ahahaha
      Io quella faccina non riesco a farla sgrunt
      Sono in pigiamone anche io….

  6. Siamo in pigiama ahahahah che sagome!
    E poi lasciamolo parlare, io sono sicurissima che ci immagina in un modo ma siamo l’esatto opposto. Ma che dici se così in pigiama andiamo fuori a portare a spasso la Lola? O si vergogna lei di noi due? Però non ho la crema in faccia nè i bigodini. Sono struccata e col pigiama. 🙂

      1. Allora aveva ragione Giovanni a cambiargli i connotati. 🙂
        Non ci riesco neppure io a fare quella faccina animata. ‘nnaggia a lui che ne sa una più del diavolo. Io non ho per nulla sonno però stasera le pecore non le conto. Ieri ho contato le calle di Ivana ma non hanno sortito nessun effetto.
        Tu da quanto tempo fotografi?

      2. Da circa 20 anni, ho iniziato con una macchinetta che pareva un giocattolo e poco alla volta sono arrivata a prendermi l’attuale digitale, la Nikon D300S, che è quella che uso più spesso. Però ho sempre con me una di quelle piccoline

  7. 20 anni? Oh Signore ‘sto fresca! Ecco come si spiega la tecnica …. altro che fortuna. Le fotografie che possiedo io sono “anonime”, le ho fatte senza impegno e si vede proprio. Non riesco neppure a stare ferma mentre scatto, per cui vengono i ritratti col Parkinson! E dico sempre che la colpa è del soggetto che si è mosso proprio in quel momento… è un classico. 🙂

    1. Io non ho tecnica e di questo sono sicura. Ho capito e già lo sospettavo, che mi mancano molto le vere basi della fotografia. L’ho scoperto ad una bellissima lezione tenuta da due fotografi professionisti ma per nulla montati che con tanta semplicità hanno passato due ore con appassionati di foto naturalistica. Diciamo che dalla mia ho la fortuna e tante tante tantissime foto scattate. Quello che mi è sempre stato detto è : scatta, scatta continuamente, questo è alla base della fotografia. Mai stare a lungo senza fare foto. Prima con la pellicola era troppo costoso attuarlo, anche se ho più di 2000 foto negli album, ora con il digitale non ho problemi, arrivo anche a fare 600 scatti in una giornata se mi trovo in un posto che mi piace e mi ispira. Vengono mosse pure a me molte fotografie e poi con i ritratti sono un vero disastro 🙂

  8. e la Peppa! Ma allora guardi spesso la vita dall’obiettivo. Ma scusa se ti piace tanto la fotografia è assurdo che poi non ti lasci fotografare. Non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te 🙂 A me non importa se mi fotografano però ho solo alcune foto dove sono veramente io, dove c’è quel qualcosa in cui mi riconosco. Odio chi mi dice “sorridi” e viene fuori quella figurina tipo “Monna Lisa”: è artificiale fatta così.
    Hai solo l’hobby della fotografia?

    1. amo fotografare, ma non farmi fotografare. Lo so è un controsenso, ma nello stesso tempo a mio parere non lo è. E poi io non fotografo le persone, solo raramente lo faccio, fotografo tutto quello che mi circonda, anche le sciocchezze
      Se sono in compagnia di persone, faccio una o due foto a loro giusto per ricordo, ma poi rivolgo la mia attenzione ad altro.
      A settembre dello scorso anno sono stata a Tolentino (Macerata) per tre giorni, praticamente ho fotografato di tutto, ma le persone no, tranne un paio di volte. Quando mi hanno chiesto le copie si sono meravigliati che non ne avessi ahahaha
      Ci ha pensato un’altro del gruppo per fortuna 🙂

  9. Io fotografo col cellulare. A me piace tanto fotografare le fragole. Se fosse per me fotograferei i cesti con la frutta. Infatti anche se guardo un quadro appena ce n’è uno con la frutta vengo come rapita dall’immagine. Natura morta.

  10. No…..è sparita pure la foto con la pianta del peperoncino. Ma così non vale, non ti sto al passo.
    Come mi fanno ridere quelle faccine con la boccuccia che si muove ahahahahahah

      1. Perchè hai posato la pianta di peperoncino?
        Ma …. da quanto tempo stavi leggendo di nascosto?
        Adesso mi sono bloccata e tossisco.
        …’nnaggia a te

  11. Senti Professore hai aggiustato tu quella faccetta, non ci provare che non ci casco! Sento che c’è il tuo zampino…..
    😆

  12. Nooooooooo ma non è giusto! E adesso sono rimasta pure sola a difendermi da te e Pat che era la “guardiana” è andata a ninna e tu ti prendi gioco di me, spudoratamente!

  13. Prof. stasera ho imparato tre cose:
    1) a fare la faccina imbarazzata
    2) a fare la faccina che ride animata
    3) che esistono “belle persone” come Te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...