Il portone.

Annunci

12 thoughts on “Il portone.

    1. @ Rosamaria: l’ho fotografato perché è secondo me un portone che ha una lavorazione abbastanza atipica, e la casa è una normalissima casa, niente studio notarile. 🙂

  1. Un portone chiuso, il caos lasciato alle spalle, la tranquillità della propria casa….
    Molto particolare questo portone, con la maniglia così bassa e il campanello alto.
    Ciao, Pat

    1. @ Patrizia: sì, molto particolare questo portone, soprattutto per la lavorazione della parte centrale, con quegl’incastri, intarsi.
      Comunque hai fatto la metafora del portone, ciò che ognuno di noi vorrebbe su ogni cosa.

  2. Un portone massiccio, importante, che probabilmente donava sicurezza e rispetto alla casa ed alle genti che così caparbiamente custodiva.
    Ciaooo neh!

    1. @ Alan: in effetti da quest’idea, un portone massiccio che dona sicurezza, ma al tempo stesso quella lavorazione lo rende delicato, quasi la voglia alleggerirlo di un significato troppo importante.

  3. Si evince lo spiccato carattere del “falegname Giotto”: deve aver cominciato a intarsiare dal basso poi la voglia lo ha semiabbandonato ed è andato via veloce. Sembrerebbero sportellini quelli in basso, uscirà mica il gatto?
    Originale e atipica questa foto: meriti un “bravo”.

  4. Ho fatto la metafora del portone?? Non me ne ero accorta, sono brava allora
    E me la canto e me la dico ahahahhaha
    Vabbè, oggi gira così, che ci vuoi fare…. il motivo bohhhhh ahahha

  5. molto particolare!! dimmi la verità l’ha fotografato ma anche toccato??
    ti immagino passeggiare tranquillo tra le vie della città quando il tuo sguardo viene rapito da lui, questo massiccio portone, ti avvicini circospetto lo scruti da vicino, lo accarezzi poi quando senti di averlo assaporato ti allontani un pochetto prendi la macchina fotografica e click il portone sarà sempre con te.

    1. @ Lely: sì, lho fotografato ma non l’ho toccato, perché andavo di fretta. Però quando vado dal mio falegname, tocco sempre il legno che uso per i mobili, mi piace sentirne la ruvidità, se c’è, l’odore mentre lo tagliano… ma non sono un feticista, scanso equivoci. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...