Estate, quasi…

Ciao…

Annunci

9 thoughts on “Estate, quasi…

  1. La nave affonda Capitano! Torna presto che il mare è agitato, ci sono solo due salvagente e qui siamo in tanti. Ma avrai mica fatto come Schettino …. sbrigati, corri da noi che ci cappottiamo.
    Oh Capitano dove sei finito stavolta? Ma non senti le sireneeeeeeeeeee
    evvabbè divertiti la mia è solo invidia, tanta invidia, però ritorna dai non farti pregare.
    Uffa però…….. mi sento come la particella di sodio “c’è nessuno?” ma dove finite tutti quanti quando non siete qui?
    p.s. torna da noi con un po’ di mare in tasca!

  2. Mi sono sempre chiesta, ma i salvagente come quelli della foto sono duri?? Perché immagino il bagnino che lo tira per aiutare la persona in difficoltà ma lo becca diritto in testa e pufff, sboinggg…..

    Ehi il mare in tasca a me non portarlo, poi se mi fai colare l’acqua sul pc non funziona più e come faccio a tormentarti se non funzia??? hihihi

    @ Carla
    Personalmente quando non sono qui, o sto lavorando oppure sono fuori all’aria aperta, visto che di solito sono sempre chiusa tra 4 mura, ,quelle dell’ufficio o quelle di casa 😦
    Dolce notte, Pat

    1. Ciao Pat, posso affermare che il salvagente è tosto (proprio duro) e solo i bambini generalmente se lo infilano a ciambella sulla vita perchè altrimenti ti resta come un collier calato sul collo. Che spettacolo. In caso di piccola difficoltà spero si butti in mio aiuto il bagnino, in caso di media difficoltà spero arrivi il cane terranova (che adoro), in caso di grave difficoltà spero nella Capitaneria di Porto o nell’elicottero. La ciambella in testa non la voglio neanche io… no no no!
      Sul mare in tasca …beh non nego che le tue perplessità sono fondate. Allora speriamo che Arthur porti un pò di sabbia o di sassolini salmastri, li metterò dentro le boccette di profumo vuote con un pò d’olio che rende tutto lucente e poi sulla mensola del bagno… lì ho tante cose in bella mostra. Ho infilato di tutto, l’effetto più bello è con il sale da cucina fino colorato tinto con i pennarelli, in scala cromatica o a contrasto. Quanto ho trastullato i figli dei miei amici e colleghi con queste preparazioni all’acqua di rose. Che spasso e quante risate.
      Sai Pat io al computer (ahimè) sto molto per lavoro, ci faccio un sacco di cose, preparo tante relazioni, determine, mandati che mi serviranno durante la settimana. Al momento opportuno predispongo il pagamento ma il cartaceo è gia pronto e lavorando tranquilla a casa senza i colleghi malandrini (Aurelio e Mirko sono monelli “doc”, due fratelli di scartoffie) che mi ritrovo mi agevolo parecchio. In ufficio mi divido fra due sedi di lavoro e i rapporti sono molto verbali infatti il computer è acceso ma sono in movimento nelle stanze, non resto mai fissa nella postazione di lavoro. Poi certo anch’io stacco la spina e me ne vado a passeggio col cane, in giro per la città (non amo lo shopping), lunghe chiacchierate al telefono, cenette per sperimentare nuove ricette (in questo momento sperimentiamo le ricette di Filippo La Mantia che faceva il reporter ed ora il cuoco – e che bel cuoco!), e poi il giardinaggio (affondare le mani nella terra mi rilassa un sacco) e la casa (il lavoro non manca di certo), ogni tanto a spasso con la bici e poi …. tanto e tanto ancora. Con i colleghi o gli amici ogni tanto scegliamo una città, partiamo col treno all’alba e andiamo a visitarla. L’ultima volta siamo andati di sabato a Napoli, abbiamo girovagato un sacco (visita al Duomo, S.Gregorio Armeno, centro della città, pizza-caffè e sfogliatelle, ecc…) e nel pomeriggio siamo andati a Sorrento con la Circumvesuviana (belvedere stupendo, quella città mi fa impazzire) e siamo stati benissimo. Prossimamente a Firenze, magari ci fermiamo anche la domenica. Siamo stati a Siena, a Genova (acquario compreso), a Pisa (preferisco il Battistero alla Torre), a Venezia (volevo acquistare una scacchiera in onice e argento – pezzi unici fatti a mano – ma mi hanno fatto desistere).
      Ora che guardo questo commento mi sorge il dubbio di aver scritto troppo.
      Mi sono dilungata, scusami.
      N.B. questo fine settimana ci ritroviamo insieme per il 730 (quest’anno on line), l’IMU ma non mancheremo di divertirci comunque.
      Un forte abbraccio così mi levi la parola e non parlo/scrivo più. Ciao ciao ciao Patrizia

      1. Naaa niente scuse,non hai scritto molto, mi è piaciuto tantissimo leggere della tua raccolta di boccette che riempi con le sabbie e i sassolini. Non sapevo del sale colorato con i pennarelli, fortssimoooooo .
        Io al pc invece ci sto moltissime ore ogni giorno, diciamo una media che va dalle 10 alle 12 ore e quindi nel fine settimana o nei giorni di non lavoro me ne sto alla larga, come ho fatto in questi giorni che ho trascorso nella natura e anche andando al birdwatching che si è tenuto per 3 giorni qui a Comacchio e dove ho partecipato a due “lezioni” di fotografia tenute da fotografi professionisti eccezionali.
        Però ho scoperto che ne so ben poco di tecnica fotografica e che ho tantissimo da imparare, infatti appena possibile se va in porto il progetto di uno di questi fotografi di fare un corso che parte dalle basi (lo farebbe proprio qui dove abito io) ho deciso che vi parteciperò, salvo imprevisti. Leggo che anche tu gironzoli parecchio e fai benissimo, non c’è cosa più bella del poter spostarsi e visitare sempre luoghi nuovi, anche se solamente per una giornata.

        Ciao ciao e buona giornata, Pat

      2. @ Patrizia: è bella l’idea di un corso di fotografia, se poi l’insegnante riesce a comunicarti la sue emozioni, ancora meglio.
        C’è un posticino anche pimmia? 🙂

      3. @ Carla: a quanto pare sei una girovaga e… fai benissimo. Anche a me piace viaggiare e soprattutto visitare nuove città, anche così, senza meta fissa. Le cose da vedere sono sempre tante. 🙂

  3. … ciao :mrgreen:
    a parte gli scherzi questa foto sa di estate!! il vento, le onde, il sole e… il salvagente rigido! senti ma il bagnino dove è finito?!?! 😀 ah questa Lely che scherza sempre… 😀

    1. @ Lely: il bagnino è un bel ragazzo, alto 1.90, con un fisico da sballo. Devo fartelo conoscere, ‘un si sa mai dovesse nascere una storia d’amore. 🙂

  4. wow…si conosce un sacco di cose leggendo qua e là….
    Carla è una girovaga impegnatissima….e Pat c’ha i suoi progetti…
    vite intense…bene bene…perfetto….bella coppia di signore Doc.
    Arthur…le tue foto…sei inconfondibile….un bacio in fronte…
    ritorno sai…
    ho visto il biglietto di Pasqua….splendido..molto semplice ed elegante…d’effetto.
    ..e allora mi chiedo: perchè io che sono semplice non sono elegante??????
    mah…devo aver sbagliato qualcosa…. 🙂
    Ciao gnoccone.
    vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...